GUARDA: La star di Warriors Stephen Curry fa conoscere GOAT a campeggiatori estremamente fortunati

Non capita tutti i giorni di prendere parte al campo di basket di Stephen Curry. È un’occasione ancora più rara in cui il più grande tiratore di tutti i tempi guida le esercitazioni e lascia alcune importanti conoscenze ad alcuni membri estremamente fortunati del suo campo.

Una clip della superstar dei Golden State Warriors che condivide alcuni trucchi del mestiere con i suoi campeggiatori sta attualmente facendo il suo giro sui social media. In esso, Steph condivide alcune conoscenze a livello di CAPRA su ciò che serve per essere uno sparatutto d’élite (h/t Nick DePaula di ESPN):

Ovviamente, nessuno di questi campeggiatori sarà bravo come Stephen Curry quando si tratta di girare. A questo punto, è difficile immaginare che qualcuno possa raggiungere lo stesso livello del quattro volte campione NBA nel prossimo futuro. Tuttavia, Curry ha impartito molte conoscenze a questi giovani uomini e donne, lezioni che possono utilizzare per migliorare significativamente i propri mestieri.

È incredibile vedere un’intera palestra piena di aspiranti atleti e allenatori professionisti in soggezione mentre ascoltano il discorso di Curry. Questo dimostra solo quanta ammirazione ha guadagnato il talismano dei Warriors durante quella che è stata un’incredibile carriera nella NBA. Anche lui è tutt’altro che finito, ed è chiaro che Stephen Curry ha ancora molta benzina nel serbatoio.

I Warriors non sono considerati i favoriti per vincere tutto di nuovo nella prossima stagione, almeno secondo i bookmaker. Steph probabilmente ha saputo di questa calunnia e, ancora una volta, è pronto a dimostrare qualcosa nel 2022-23.

Warriors recita il messaggio selvaggio di Stephen Curry al resto della NBA dopo aver vinto le finali

I Golden State Warriors sono ufficialmente tornati. Stephen Curry e Co. hanno portato a casa il loro quarto titolo negli ultimi otto anni giovedì, battendo i Boston Celtics in sei partite.

Dopo una lunga notte di festeggiamenti a Beantown, venerdì i Dubs sono tornati nella Bay Area e all’arrivo molti media erano lì per salutarli e porre varie domande. Ma niente è paragonabile alla risposta di Steph su come si sente davvero questo titolo.

Tramite ClutchPoints:

La star di Warriors ha detto che il vecchio Larry è tornato al suo posto e ha anche raddoppiato i commenti di Draymond sulle finali come “Warriors Invitational”. Questo farà sicuramente incazzare molte squadre in tutto il campionato, ma a Golden State potrebbe importare di meno in questo momento. Sono campioni.

I Dubs hanno letteralmente avuto il peggior record del campionato nel 2019-20 e hanno anche perso i playoff la scorsa stagione. Ma il gruppo di Steve Kerr si è attenuto al loro piano di gioco, ha aspettato che Klay Thompson si rimettesse in salute e ha visto artisti del calibro di Jordan Poole e Andrew Wiggins crescere davvero in ruoli vitali. Inoltre, Steph ha appena giocato fuori di testa sulla strada per il suo primo MVP delle finali mentre Draymond ha mostrato la sua solita brillantezza su entrambe le estremità.

Sulla base dei commenti di Curry, crede sicuramente che i Warriors possano eseguirlo nel 2023. Solo il tempo lo dirà.

Il magico gioco da 43 punti della star di Warriors Stephen Curry riceve elogi epici da Isiah Thomas

Sembra che la leggenda dell’NBA Isiah Thomas si sia innamorata ancora di più di Stephen Curry dopo aver visto la stella dei Golden State Warriors esplodere contro i Boston Celtics nel gioco 4 delle finali NBA.

Curry ha accumulato 43 punti venerdì sera, andando 14 su 26 dal campo, di cui 7 su 14 dalla linea dei 3 punti. Thomas, da parte sua, è rimasto semplicemente stupito di come Curry rendesse le riprese così facili nel gioco. È ampiamente considerato il più grande tiratore di tutti i tempi e la star di Warriors ha cementato quello status nella mente dell’ex superstar dei Detroit Pistons.

“Stava tirando la palla in modo così perfetto. Stava uscendo dalla punta delle dita ed era come al rallentatore nell’aria [e] puoi vedere quante volte la palla stava rotolando, e poi quando ha colpito la rete è stato come “BAAAA!” Ne ho visti di grandiosi esibizioni di tiro… Quella che ho visto al Garden l’altra sera, è stata una delle più grandi esibizioni di tiro che abbia mai visto”, ha detto Thomas a SiriusXM NBA Radio.

Non è difficile capire da dove viene Isiah Thomas. Quel display in Game 4, dopotutto, può essere considerato la più grande prestazione di Stephen Curry nelle finali NBA.

I Warriors avevano davvero bisogno di vincere la gara, ma con le probabilità contro di loro mentre giocano in un ambiente ostile, quello che ha fatto Curry è stato a dir poco spettacolare. Per non parlare del fatto che lo ha fatto con così poco aiuto offensivo dato che il resto dei titolari del Golden State ha combinato solo 39 punti.

Fortunatamente per Thomas e tutti i fan della NBA, abbiamo ancora la garanzia di guardare Curry nelle finali NBA per almeno altre due partite. Speriamo che superi la sua prestazione l’ultima volta.