L’esilarante soprannome di Jaylen Brown ispirato a Stephen Curry per Grant Williams dopo il breakout Game 7 con i Celtics

Grant Williams si è trasformato in Stephen Curry in gara 7 domenica per aiutare i Boston Celtics a dare fuoco ai Milwaukee Bucks. Naturalmente, Jaylen Brown e i suoi compagni di squadra hanno dovuto inventargli un nuovo soprannome.

Fortunatamente, non è stato difficile per loro pensarne uno. Parlando con i giornalisti nel suo presser post-partita, Brown ha rivelato che d’ora in poi chiamerà Williams “Grant Curry”.

Beh, sembra un nome appropriato, giusto? Stephen Curry è senza dubbio il più grande tiratore di tutti i tempi, e dopo che Grant Williams ha eguagliato un record che solo Curry e Marcus Morris hanno fatto prima, è appropriato che sia menzionato insieme alla superstar dei Golden State Warriors.

Le sette triple di Williams contro i Bucks sono le più alte nella storia dei playoff NBA. Curry l’ha fatto due volte, mentre Morris l’ha fatto una volta. L’attaccante dei Celtics ha chiuso con un record di 27 punti, superando Giannis Antetokounmpo che ne aveva 25. Aveva anche due muri e ha fatto un’enorme differenza sulla parte difensiva.

Boston affronterà i Miami Heat la prossima volta nelle finali della Eastern Conference e, come ha detto Jaylen Brown, è meglio che siano pronti per Grant Curry. Se gli permettono di sparare dalla distanza, probabilmente subiranno la stessa sorte dei campioni in carica.