Warriors recita il messaggio selvaggio di Stephen Curry al resto della NBA dopo aver vinto le finali

I Golden State Warriors sono ufficialmente tornati. Stephen Curry e Co. hanno portato a casa il loro quarto titolo negli ultimi otto anni giovedì, battendo i Boston Celtics in sei partite.

Dopo una lunga notte di festeggiamenti a Beantown, venerdì i Dubs sono tornati nella Bay Area e all’arrivo molti media erano lì per salutarli e porre varie domande. Ma niente è paragonabile alla risposta di Steph su come si sente davvero questo titolo.

Tramite ClutchPoints:

La star di Warriors ha detto che il vecchio Larry è tornato al suo posto e ha anche raddoppiato i commenti di Draymond sulle finali come “Warriors Invitational”. Questo farà sicuramente incazzare molte squadre in tutto il campionato, ma a Golden State potrebbe importare di meno in questo momento. Sono campioni.

I Dubs hanno letteralmente avuto il peggior record del campionato nel 2019-20 e hanno anche perso i playoff la scorsa stagione. Ma il gruppo di Steve Kerr si è attenuto al loro piano di gioco, ha aspettato che Klay Thompson si rimettesse in salute e ha visto artisti del calibro di Jordan Poole e Andrew Wiggins crescere davvero in ruoli vitali. Inoltre, Steph ha appena giocato fuori di testa sulla strada per il suo primo MVP delle finali mentre Draymond ha mostrato la sua solita brillantezza su entrambe le estremità.

Sulla base dei commenti di Curry, crede sicuramente che i Warriors possano eseguirlo nel 2023. Solo il tempo lo dirà.